Valutazione degli impatti occupazionali del Servizio Civile Nazionale

30 marzo 2018

Cop_Leone De Bernardo SCN 2017CEVAS ha condotto per Confcooperative Nazionale  il  lavoro di valutazione degli impatti del Servizio Civile Nazionale (SCN) sugli ex volontari ospitati dalle cooperative sociali. La valutazione mirava a verificare dove e come il nesso tra occupabilità e occupazione riesce a risolversi in una sinergia tra vantaggi individuali e collettivi. I risultati dello studio sono stati pubblicati nell seguente volume che offre spunti di riflessione anche sulle politiche di promozione dell’occupazione giovanile.
(Download)

Utili Link

E-R Fare servizio civile aiuta a trovare lavoro… Vedi…   Vita.it Adesso è ufficiale: fare servizio civile aiuta…(di Gabriella Meroni)… Vedi…
Presentazione del volume 

Contributi di: Maurizio Gardini, Giuseppe Guerini, Anna Giulia Ingellis, Lucia Martinez, Pierpaolo Prandi, Ilaria Rossignoli, Margherita Vangelista
Il testo presenta in modo sistematico i risultati di un lavoro di valutazione degli impatti del Servizio Civile Nazionale (SCN) sugli ex volontari ospitati dalle cooperative sociali aderenti a Confcooperative. Sono stati in passato valutati, in particolare all’estero, gli effetti del SCN sullo sviluppo delle “competenze trasversali” e sui cambiamenti di atteggiamenti e pratiche di cittadinanza. Gli studi non si sono soffermati sugli impatti positivi “imprevisti” di tipo occupazionale; impatti indiretti sinora trascurati sebbene fosse nota la relazione tra competenze trasversali, capitale sociale e ricadute occupazionali. È, dunque, in un periodo caratterizzato da forti incertezze per i giovani, assenza di prospettive, alti tassi di NEET e debole voce come cittadini che occorrono idee e nuove suggestioni per il disegno di misure effettivamente in grado di ridurre il profondo gap di opportunità tra generazioni e tra macro-regioni.
Esiste, infatti, una possibile sinergia tra SCN fondato sui valori di solidarietà e cittadinanza e interesse dei giovani all’autorealizzazione come cittadini e singoli soggetti. Nel testo si illustrano quali sono le condizioni e i contesti per cui tale felice connubio può realizzarsi.
I lettori a cui ci rivolgiamo sono tutti coloro che con ruoli diversi – decisori istituzionali impegnati nel ridisegno della misura del SCN, dirigenti e operatori del movimento cooperativo e del terzo settore, ricercatori – si occupano di SCN, di politiche giovanili e politiche attive del lavoro, di pratiche di cittadinanza attiva, di economia sociale e di promozione dello sviluppo umano ed economico.

Vincenzo De Bernardo ha svolto diversi incarichi in PPAA centrali e locali inerenti le policy del mercato del lavoro e dello sviluppo territoriale. Nel 2008 è stato nominato Coordinatore di Federsolidarietà-Confcooperative e dal 2011 ne è il Direttore. Dal 2010 è inoltre Responsabile nazionale del Servizio Civile Nazionale di Confcooperative.

Liliana Leone, esperta e docente di metodi di valutazione delle politiche pubbliche, dalla metà degli anni ’90 ha valutato programmi in diversi settori di policy (welfare, giovani, lavoro, povertà, sviluppo locale e giustizia). Autrice di vari testi sulla valutazione, dal 2002 è responsabile del CEVAS, Centro di Ricerca e Valutazione (www.cevas.it).
Indice
Giuseppe Guerini, Prefazione. Dall’obiezione di coscienza alla valutazione d’impatto sociale: è sempre una questione di scelte
Liliana Leone,
 Vincenzo De Bernardo, Introduzione
Liliana Leone, 
Scopo e metodi dello studio valutativo
(Introduzione; Quadro di riferimento teorico e ipotesi di ricerca; Scopo e quesiti di valutazione; Metodi e campione)
Liliana Leone, Caratteristiche dei volontari del Servizio Civile Nazionale e delle cooperative ospitanti nel periodo 2005-2015
(Descrizione del campione: chi sono gli ex volontari del Servizio Civile Nazionale?; Opinioni sulle diverse fasi del Servizio Civile Nazionale: selezione, accesso e svolgimento; La rete delle cooperative che ha accolto i volontari del Servizio Civile Nazionale nel periodo 2005-2015; Settore lavorativo al termine del Servizio Civile Nazionale)
Liliana Leone, Crescita dell’occupabilità sviluppata grazie al Servizio Civile Nazionale: le competenze trasversali e il capitale sociale
(Le competenze trasversali; Senso di cittadinanza e valori solidaristici degli ex volontari; Crescita del capitale sociale; Servizio Civile Nazionale e crescita del senso di Autoefficacia)
Liliana Leone, L’impatto occupazionale del Servizio Civile Nazionale
(Impatto del Servizio Civile Nazionale sull’occupazione; Analisi degli impatti occupazionali nei diversi contesti regionali; Influenze del Servizio Civile Nazionale sulla qualità dell’occupazione e sulla stabilità occupazionale; Il nesso tra crescita del capitale sociale, delle competenze trasversali e impatti occupazionali)
Lucia Martinez, Valutazione dell’esperienza dal punto di vista degli ex volontari e degli operatori
(Introduzione; Il Servizio Civile Nazionale: un’esperienza di crescita per i volontari?; Garanzia Giovani: il Servizio Civile Nazionale come misura per aumentare l’occupazione giovanile; Attività di formazione durante il Servizio Civile Nazionale; Conclusioni)
Pierpaolo Prandi, Il Servizio Civile Nazionale in Confcooperative nel decennio 2005-2015: statistiche sulla cooperazione sociale
(Introduzione; Le cooperative aderenti a Confcooperative del Servizio Civile Nazionale; Conclusioni)
Anna Giulia Ingellis, Tra occupazione e occupabilità: uno sguardo alle politiche dell’UE
(Introduzione; Dalle politiche industriali a quelle di sviluppo locale: quando le politiche per il lavoro erano embedded in quelle economiche e di crescita; L’evoluzione delle politiche per il lavoro. Dalle politiche passive alle politiche attive: la Strategia di Lisbona; Un cambiamento paradigmatico. Dal lavoro standard alla flexicurity e dall’occupazione all’occupabilità; La potenza di un cambiamento semantico; La SEO alla prova dell’ultima crisi; Il Servizio Civile Nazionale nella cooperazione: quando occupazione e occupabilità si sostengono reciprocamente)
Liliana Leone, Sintesi e discussione dei risultati dello studio
(Servizio Civile Nazionale e aspetti motivazionali; Servizio Civile Nazionale e crescita dell’occupabilità; Il ruolo del capitale sociale costruito grazie al Servizio Civile Nazionale; Gli impatti occupazionali; Conclusioni)
Vincenzo De Bernardo, Il Servizio Civile Nazionale in una prospettiva di sviluppo umano ed economico: riflessioni conclusive sugli effetti prodotti
(Uno sguardo agli effetti non previsti; Familismo amorale vs Relazioni deboli; Chi si avvantaggia del Servizio Civile Nazionale e quali competenze acquisisce; Il Servizio Civile Nazionale strumento di programmazione delle policy facilmente monitorabile e valutabile?; Responsabilità, libertà, felicità pubblica per un possibile nesso tra occupazione e sviluppo)
Maurizio Gardini, Postfazione
Riferimenti bibliografici
Glossario
Ilaria Rossignoli, Margherita Vangelista, Allegato. Dall’obiezione di coscienza al Servizio Civile Nazionale: evoluzione legislativa
Gli Autori.

Valutazione del Servizio Civile Nazionale nelle cooperative sociali

5 settembre 2016

Federsolidarieta_logo

LogoCEVAS

Servizio Civile nelle cooperative sociali: un trampolino di  lancio per l’occupazione?


 Friends embraced enjoy looking down    Nel mese di settembre 2016 circa  5000 giovani, che negli ultimi 6 anni hanno fatto domanda per svolgere attività di Servizio Civile Nazionale nelle cooperative sociali, saranno invitati a partecipare ad una indagine on-line.

Fare volontariato nelle imprese sociali migliora l’occupabilità dei giovani? Vi è una crescita di competenze spendibile sul mercato del lavoro? Aumenta il senso di cittadinanza? Quali sono le esperienze e i settori che offrono maggiori opportunità?

Questi alcuni dei quesiti a cui Confcooperative-Federsolidarietà, la più grande associazione di rappresentanza di cooperative sociali in Italia, vuole dare risposta con una ricerca valutativa affidata a CEVAS sugli impatti dell’attività di Servizio Civile.

Il Servizio Civile volontario nasce per promuovere la solidarietà e la cooperazione e offre ai giovani la possibilità di dedicare 12 mesi della propria vita a se stessi e agli altri; formandosi, acquisendo conoscenze ed esperienze e maturando una propria coscienza civica. Per molti rappresenta un trampolino di lancio per l’ingresso nel mondo del lavoro.

Una parte dei volontari del Servizio Civile è, infatti, finanziata dal programma Garanzia Giovani cofinanziato dalla Commissione Europea per favorire l’occupazione giovanile.  Sei un ex-volontario e vorresti fare il questionario?

Se non le è arrivato l’invito online e desidera compilare il Questionario richieda l’accesso a serviziocivile@confcooperative.it

 

graf-rispondenti-21-9-2016    Vuoi sapere chi sta rispondendo? 

   Il grafico del 21 settembre 2016  illustra i primi dati sulla provenienza regionale dei  n. 414  rispondenti mentre l’indagine è aperta.    

   Se vuoi partecipare  anche tu scrivici…ti manderemo un link per accedere al questionario!

Rapporti di ricerca e valutazione

In accordo con i committenti rendiamo disponibili rapporti di valutazione e di ricerca su diversi programmi e aree tematiche.
(continua >>).

Aree tematiche

News

Archivio