INNOVAZIONI del welfare di comunità: Clausole sociali e Budget di salute

30 gennaio 2011

Appalti pubblici e clausole sociali

 La Commissione Europea sul tema degli applati pubblici socialmente responsabili ha negli ultimi anni emantao alcune direttive e una interessante Linea guida: “Acquisti sociali. Una guida alla considerazione degli aspetti sociali negli appalti pubblici’

 

Nel febbraio 2010 vede la luce il LIBRO VERDE un testo di Confcooperative -Federsolidarietà destinato a promuovere il dibattito pubbliuco sui temi dell’economia sociale e dell’occupazione di persone con difficoltà di inserimento lavorativo. Il testo  propone una riflessione mirata sul ruolo della cooperazione sociale di tipo b). Si tratta del modello più peculiare e innovativo di impresa sociale che ha visto la nascita nel nostro Paese e ha successivamente conosciuto una notevole diffusione in molti altri contesti. “Eppure -scrive Vilma Mazzocco-  nonostante siano ormai passati trent’anni dalle prime esperienze pionieristiche, questo particolare fenomeno imprenditoriale non sembra essere riuscito a dispiegare pienamente le sue notevoli potenzialità.” Viene sviluppata un’analisi di tipo valutativo sulla attuazione delle principali policy pubbliche fin qui previste a favore delle imprese di inserimento a livello nazionale, locale e comunitario e una anlisi complessiva dei punti  di forza e debolezza  e delle ‘raccomandazioni’ con l’obiettivo di “riscrivere una nuova “agenda” politico-strategica a supporto dello sviluppo delle imprese di inserimento lavorativo” e finalizzata a sostenere le nuove sfide che i cambiamenti nei rapporti sociali ed economici oggi impongono.  

  • Confcooperative- Federsolidarietà (2010), La cooperazione sociale per l’inserimento lavorativo.  (Scarica il testo )


I progetti terapeutico riabilitativi individuali sostenuti dai budget di salute nella ASL: ora promossi con legge regionale in Campania

I Progetti Terapeutico Riabilitativi Individuali sostenuti da Budget di Salute sono una metodologia fortemente innovativa di integrazione sociosanitaria finalizzata al Welfare comunitario.  Dopo diverse sperimentazioni locali la Regione Campania con la  Legge finanziaria Regionale  4/2011 (Art 1 Comma 241) promuove questa metodologia di integrazione sociosanitaria (PTRI/BdS), riferita anche al riutilizzo de beni confiscati alla criminalità organizzata, al fine di dare concreta attuazione ale indicazioni della Commissione dell’Organizzazione Mondiale della Sanità sui Determinanti sociali della Salute (2008) e alle collegate Raccomandazioni licenziate dalla 62° Assemblea dell’Organizzazione Mondiale della Sanità “Reducing health inequities through action on the social determinants of health (n. WHA62.14 del 22 maggio 2009). Si tratta di una metodologia di gestione delle risorse pubbliche finalizzata a non riprodurre forme di istituzionalizzaizone e meccanismi assitenziali e dare flessibilità, anche nell’uso delle risorse economiche, ai progetti individuali non più ancorati a rigide precodificazioni standard degli interventi tipiche di molti sistemi di accreditamento dei servizi. Sono stati sperimentati in alcuni casi di successo. Sono percorsi integrati atti a soddisfare i bisogni di persone che, per malattie psico-organiche o marginalità socio-ambientale, richiedono prestazioni sanitarie e azioni di protezione sociale. Quattro sono le aree di intervento, corrispondenti ai principali determinanti di salute: formazione e lavorom casa e habitat sociale, affettività e socialità. Essi sono cogestiti dal servizio pubblico (ASL/Comuni) e dal privato sociale e prevedono diversi livelli di intensità. Sono strumenti innovativi profondamente diversi dalle logiche di accreditamento comunamente utilizzate per estrenalizzare i servizi attraverso rette e standard di attività- out put.

I Budget di Salute Personalizzati  riguardano le persone  con bisogni complessi che necessitano di programmi abilitativi individualizzati per consentire la possibilità-capacità di fruire del pieno dei diritti di cittadinanza, come la tutela e promozione della salute, l’abitare, l’istruzione, la formazione, le relazioni sociali, il lavoro.
La realizzazione del progetto personalizzato si realizza grazie a interventi integrati con le risorse della comunità e i soggetti dell’economia sociale. I Progetti Terapeutico Abilitativi Personalizzati intervengono  su tre assi: la casa, il lavoro, la socialità.

I Budget di salute: cosa sono e casi concreti

RAI UNO, “Sabato e Domenica”, 01.02.2009 (NCO “Nuova Cucina Organizzata, S. Cipriano d’Aversa”; PTRI/BdS di reinserimento lavorativo); RAI DUE, “TG2 Dossier”, 20.10.2007 (“Pazzi criminali”; PTRI di dimissione dall’OPG).

Nuovo livello…

Comments

Comments

  1. [...] modello organizzativo-gestionale di integrazione già adottato da altri Comuni (Trieste, Modena,Aversa) e Regioni (Friuli,Campania,Emilia [...]

Leave a Reply

Rapporti di ricerca e valutazione

In accordo con i committenti rendiamo disponibili rapporti di valutazione e di ricerca su diversi programmi e aree tematiche.
(continua >>).

Aree tematiche

News

Archivio