Database sugli Ambiti Territoriali Sociali: versione opendata

3 novembre 2017

l’Alleanza contro la Povertà ha deciso di pubblicare un ampio database con statistiche demografiche e socio-economiche aggiornate per singolo Comune e per Ambito territoriale sociale, ovvero le aggregazione intercomunali che hanno il compito di pianificare e programmare i servizi sociali dei Comuni e gestire le misure come il SIA e il ReI.

Il database in formato opendata è il primo nel suo genere a essere reso pubblico.  Esso è destinato a ricercatori e pubbliche amministrazioni e  permetterà di realizzare attività di programmazione e ricerca. Questo database è il risultato di un approfondito lavoro di ricerca della documentazione ufficiale in materia di piani di zona. La attuale versione fa riferimento alla partizione in essere a dicembre 2016 (e alla corrispondente nomenclatura comunale), ma potrà essere agevolmente aggiornata. Fino ad oggi infatti, a causa dei continui cambiamenti decretati dalle stesse amministrazioni regionali nel numero e nel perimetro degli Ambiti territoriali sociali, non esisteva un database che associasse ai Comuni i relativi Ambiti.

Da ultimo, attraverso un apposito file  sarà possibile caricare dati vettoriali e ricostruisce i confini degli Ambiti territoriali sociali presenti in Italia, permettendo di realizzare analisi georeferenziate a livello di Ambito territoriale finora non possibili.

Maggiori indicazioni sulla costruzione dei database saranno disponibili dal prossimo 8 novembre, quando sarà presentato il “Rapporto di valutazione: dal SIA al REI” sempre sul sito www.redditoinclusione.it  Sezione valutazione SIA.

Materiali:

  1. Database statistiche comuni_2017 [.xlsx]
  2. Database statistiche_ambito [.xlsx]
  3. Shape-file Ambiti_SIA [.rar]
  4. Tracciati record database su Ambiti territoriali sociali e sui comuni [.pdf]

 

______________________________________________

Note per la pubblicazione

Si prega di utilizzare la seguente citazione bibliografica completa:
Leone, L (a cura di) Rapporto di valutazione: dal SIA al REI. Alleanza contro la povertà, Roma, 8 Nov 2017.

Per Approfondimenti si veda:
Cap 3 – Una banca dati sugli Ambiti territoriali sociali di Ferrucci G, Prandi P e Catania D

Come citare il file: Alleanza contro la povertà, database statistiche_comuni e database statistiche_ambito, 1 nov 2017

Licenza Creative Commons
Quest’opera è distribuita con Licenza Creative Commons Attribuzione – Non commerciale – Condividi allo stesso modo 4.0 Internazionale.

 

Valutazione del Servizio Civile Nazionale nelle cooperative sociali

5 settembre 2016

Federsolidarieta_logo

LogoCEVAS

Servizio Civile nelle cooperative sociali: un trampolino di  lancio per l’occupazione?


 Friends embraced enjoy looking down    Nel mese di settembre 2016 circa  5000 giovani, che negli ultimi 6 anni hanno fatto domanda per svolgere attività di Servizio Civile Nazionale nelle cooperative sociali, saranno invitati a partecipare ad una indagine on-line.

Fare volontariato nelle imprese sociali migliora l’occupabilità dei giovani? Vi è una crescita di competenze spendibile sul mercato del lavoro? Aumenta il senso di cittadinanza? Quali sono le esperienze e i settori che offrono maggiori opportunità?

Questi alcuni dei quesiti a cui Confcooperative-Federsolidarietà, la più grande associazione di rappresentanza di cooperative sociali in Italia, vuole dare risposta con una ricerca valutativa affidata a CEVAS sugli impatti dell’attività di Servizio Civile.

Il Servizio Civile volontario nasce per promuovere la solidarietà e la cooperazione e offre ai giovani la possibilità di dedicare 12 mesi della propria vita a se stessi e agli altri; formandosi, acquisendo conoscenze ed esperienze e maturando una propria coscienza civica. Per molti rappresenta un trampolino di lancio per l’ingresso nel mondo del lavoro.

Una parte dei volontari del Servizio Civile è, infatti, finanziata dal programma Garanzia Giovani cofinanziato dalla Commissione Europea per favorire l’occupazione giovanile.  Sei un ex-volontario e vorresti fare il questionario?

Se non le è arrivato l’invito online e desidera compilare il Questionario richieda l’accesso a serviziocivile@confcooperative.it

 

graf-rispondenti-21-9-2016    Vuoi sapere chi sta rispondendo? 

   Il grafico del 21 settembre 2016  illustra i primi dati sulla provenienza regionale dei  n. 414  rispondenti mentre l’indagine è aperta.    

   Se vuoi partecipare  anche tu scrivici…ti manderemo un link per accedere al questionario!

Corsi per Assistenti Sociali

3 agosto 2014

 

Il Centro Studi CEVAS –Consulenza e Valutazione nel Sociale, organizza dei Corsi di aggiornamento per assistenti sociali sui temi della “Programmazione e valutazione delle politiche sociali” con supporti in e-learning.

 

Programma Reggio calabriaLe Direzioni delle Regioni Campania, Sicilia, Calabria e Lazio dell’INPS Gestione dipendenti pubblici hanno sottoscritto con il Centro Studi CEVAS delle convenzioni per l’erogazione di n.125 borse di studio per la partecipazione gratuita al Corso. Ciascun corso si differenzia in base ai diversi fabbisogni formativi individuati assieme ai partner, alle specifiche caratteristiche di contesti locali e dei sistemi di welfare regionali.

 

  • Crediti Formativi (CF): accreditati dai rispettivi Ordini Regionali degli Assistenti Sociali
  • Per avere maggiori informazioni rivolgersi alla Segreteria:   segreteria@cevas.it
  • Attivazione di una piattaforma FAD Formazione a Distanza

Corsi e sede, data di avvio e programmi

Scopo  Lo scopo generale dei 4 diversi percorsi di aggiornamento è rafforzare le competenze trasversali attualmente richieste alla figura professionale dell’assistente sociale per la programmazione dei servizi sociosanitari, la gestione dei Piani di zona e per il monitoraggio e valutazione dei piani e dei singoli progetti. Vengono organizzati, in collaborazione con le amministrazioni pubbliche partner del progetto,  specifici laboratori finalizzati a sviluppare modelli di gestione dei servizi sociosanitari integrati, identificare strategie innovative di programmazione  in un’ottica di sviluppo di modelli di welfare di comunità e sviluppare le capacità di utilizzare, a fini di monitoraggio, i dati amministrativi in possesso dei servizi.

Segreteria Per informazioni rivolgersi alla segreteria:

  • tel.0676900613 o 3475030783
  •  Sig. Mauro Fanti orario ufficio 9.00-17.30
  • -e-mail segreteria@cevas.it

Rapporti di ricerca e valutazione

In accordo con i committenti rendiamo disponibili rapporti di valutazione e di ricerca su diversi programmi e aree tematiche.
(continua >>).

Aree tematiche

News

Archivio